Fai da te

Accendere la luce da un punto

Sei stanco di girare con una torcia e vuoi poter accendere la luce, ma non vuoi chiamare un elettricista, mettiti comodamente seduto davanti al tuo schermo e leggi con attenzione quello che ti consiglio, tenendo bene presente che non mi prendo nessuna responsabilità per quello che puoi fare e che questo articolo è solo a scopo illustrativo per conoscenza personale e che per certi lavori è sempre consigliato chiamare un professionista del settore, partendo da presupposto di un impianto preesistente e che puoi partire da una scatola di derivazione a lavoro ultimato sarà :

Se hai sbagliato sezione e cerchi come accendere da più punti clicca qui o vai alla home e cerca

Schema di un punto luce

inizio a spiegarti ciò che si deve fare passo passo, come prima cosa decidi dove installare la lampada poi dove installare il punto luce (interruttore) e dove si trova la scatola di derivazione più vicina al locale da illuminare bene deciso dove posizionare il tutto cominciamo con : 1) senza aprire la scatola di derivazione, inizia ad installare il tubo esterna o fare la traccia e stendere il corrugato dove passare i fili che parte dalla scatola di derivazione e va all’interruttore poi dall’interruttore al punto luce, poi far passare i fili il neutro che passerà direttamente dalla scatola di derivazione alla lampada e una fase che verrà interrotta all’interruttore, praticamente sarà il filo che permetterà di accendere e spengere la lampada; 2) posiziona l’interruttore a fissaggio con scatola interna al muro e fissaggio esterno (se vuoi sapere come installare l’interruttore fai una richiesta personalizzata via e-mail e ti illustro anche quello; 3) Installare la lampada/lampadario/ plafoniera solitamente all’interno trovi l’istruzione su come installarla e dove posizionare la linea (fase e il neutro); 4) stacca la corrente dal quadro se non sei certo di quale è l’interruttore magnetotermico stacca direttamente il differenziale ( la cosidetta terra), anche se i professionisti del settore non staccano niente toccando un filo per volta ma lascialo fare a loro del mestiere, dopo puoi aprire la scatola di derivazione trova il gruppo dei fili delle luci sia neutro (solitamente blu o grigio) che fase (solitamente marrone o nero) e inserisci anche i nuovi, a questo punto chiudi la scatola di derivazione attacca nuovamente la corrente e il tuo punto luce è creato. Se ti è piaciuto l’articolo e la spiegazione metti mi piace e iscriviti grazie è totalmente gratuito, e se hai trovato delle inesattezze ti prego di mandarmi un e-mail provvederò subito alla correzione grazie per il tuo aiuto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: