varie

Immuni

Stiamo vivendo un momento particolare, non solo noi in Italia ma in tutto il mondo, per l’oramai nota pandemia Covid-19, dove le imprese stanno pagando il prezzo più caro vista la chiusura obbligatoria di alcune particolari categorie, ma non è di questo che ti voglio parlare ormai abbiamo un’infinità di notizie in merito, visto che di questo tunnel pare si intraveda l’uscita e a quanto pare da quello che si legge invece del 01 giungo 2020  la riapertura della stragrande maggioranza delle attività è stata anticipata dal 18 maggio 2020, rispettando determinate regole, come giustamente ci viene obbligato dal nostro governo, per evitare ritorni,   in questo articolo ti vorrei mettere, spero nel miglior modo possibile, a conoscenza dell’applicazione Immuni applicazione scelta dal nostro governo per il tracciamento dei contagi, come da ordinanza Arcuri.

Come reso noto dal quirinale che il presidente S. Mattarella a firmato il D.L. il primo maggio, oltre che sulle misure per l’intercettazione e le conversazioni e comunicazioni, ma anche in materia di ordinamento carcerario e giustizia civile amministrativa contabile anche sul sistema di allerta del COVID-19.

Immuni è un applicazione che ha come fine la rivelazione dei contatti  stretti tra tutti coloro che hanno scaricato l’applicazione anonimamente e volontariamente, da tale applicazione i dati cesseranno a fine anno precisamente il 31 dicembre 2020 e verrà esclusa la  geolocalizzazione, così come il server istituito presso il Ministero della Salute e coordinata dalla Protezione Civile le strutture sanitarie sia pubbliche che private l’Iss per il tracciamento e le misure di cura correlate.

Il governo ha scelto quest’applicazione nella seconda fase della pandemia Covid-19, totalmente gratuita e disponibile per tutti, come detto sopra, da maggio solo per il tracciamento dei contatti, attraverso l’identificazione e segnalazione di precise informazioni in modo da evitare il diffondersi di pandemie e malattie infettive praticamente si cerca di arginarle, tracciamento dei contatti che avverrà e si attiverà tramite bluetooth, mentre per il piano diagnostico terapeutico e curativo, praticamente il diario clinico i tempi saranno più lunghi, per la privacy i dati devono stazionare su server italiani e connessa con il Sistema Sanitario Nazionale per intervenire velocemente ed efficacemente. Mentre per gli avvisi alle persone, movimentazione dei dati, che  si trovano in zone di contagio, verrà creata un apposita struttura anche se si pensa, visto che si sono occupati di altre emergenze, alla Protezione Civile.

Dell’applicazione c’è una nuova versione che rispetto alla precedente in cui tutti i dati venivano conservati su un server, quindi chiaramente con la privacy a rischio  i dati saranno generati direttamente dai telefoni così facendo avremo un decentramento degli stessi.

Gli utenti, che decideranno di scaricare l’applicazione, dovranno, prima dell’attivazione, ricevere informazioni complete di uso e di come verranno utilizzati i propri dati.

immuni-grande

La raccolta e gestione di tutti i dati sarà affidata ad un ente pubblico non ancora deciso tra Ministero dell’Interno o Difesa.

L’applicazione potrà essere scaricata sia su  Google Play per Android che su Apple Store per IOS.

Attivata volontariamente tale applicazione, arriverà il messaggio nel momento in cui si è venuti a contatto con un soggetto positivo al virus, in quel caso bisogna rimanere isolati a casa, chi non rispetta tale isolamento potrà essere penalmente denunciato per epidemia colposa.

Al momento, per chi non vorrà scaricarla non sono previste sanzioni, ma è stato stabilito che l’applicazione per essere efficiente deve attivata dal 60%-70% della popolazione, per questo motivo stanno studiando di applicare delle limitazioni sia per età che per categoria a rischio, per chi non scarica l’applicazione in modo che gli effetti non vengano limitati.

Al ministero dell’innovazione le proposte delle applicazioni al riguardo sono state più di trecento, ma è stato scelto il progetto della Beending Spoons S.p.a. la più grande in Europa come sviluppo applicazioni ed è di origini italiane.

Spero di averti chiarito utilizzo e utilità dell’applicazione Immuni se l’articolo è stato di tuo gradimento registrati e clicca mi piace, se hai proposte per migliorare il sito o correzioni riguardo l’articolo clicca in basso a destra sui contatti e scrivimi provvederò alle correzioni il prima possibile grazie di seguirmi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: