Viaggi

Sorrento

Finalmente stiamo uscendo, a quanto sembra definitivamente, da quella che è stata una delle catastrofi più gravi avute nel nostro paese dal dopoguerra, la pandemia del Covid-19, grazie al comportamento responsabile della maggior parte degli Italiani, poi che ogni persona si è fatta un’idea diversa delle vicenda fino ad arrivare a pensare a delle strane congetture questa è un’altra storia, l’importante è, anche se  con dei danni da recuperare “economici”  ed altri che non si possono recuperare ma solo cercare di superare “perdita di persone care”,  che ne stiamo uscendo dal 18 maggio 2019 si è cominciato a riaprire man mano  tutte le attività per cercare di tornare ad una quasi normalità, discorso a parte per mascherine razionalizzazione di persone nei locali e la distanza di sicurezza, chi ha subito danni inferiori e se lo può permettere  sta pensando dove passare le vacanze quest’estate cercando di correre meno rischi possibile.

Una cosa è certa, anche se siete stati meno colpiti dalla pandemia ed economicamente vi potete permettere vacanze che per la maggior parte degli Italiani è diventata una meta futura, per aiutare i connazionali meno fortunati ma anche per una sicurezza personale e della propria famiglia, fate le vostre vacanze nel nostro magnifico paese, non per niente è considerato il più bel paese al mondo, si sono di parte ma lo penso.

A tal proposito, se mi stai leggendo probabilmente ti stai domandando dove andare ma non vuoi, responsabilmente e pensando ai tuoi connazionali, allontanarti dal BEL PAESE, uno dei posti che considero tra i più belli e soggiornarci e veramente gradevole sia per le persone che ci vivono sempre cordiali sia per i posti che definire meravigliosi è un eufemismo, è senza possibilità di essere smentito Sorrento di cui ti indicherò le cose da vedere dove mangiare e dove alloggiare. Mettiti comodo prenditi del tempo che inizia la tua visita virtuale.

Sorrento città della regione Campania situata in una posizione privilegiata del Golfo di Napoli ed è la più nota e visitata, sin dai tempi più remoti, tra le località della costa Sorrentina, sia per il suo centro storico, che per i suoi agrumi che per il suo paesaggio sul mare, più ordinata ma meno chiassosa e viva di Napoli.

Prima di iniziare a descriverti il luogo ti faccio un regalo clicca qui e stupisci.

dopo il panorama inizio col indicarti i luoghi che se vai a Sorrento che non puoi davvero perderti.

Clicca qui

Sorrento è una di quelle città che possono essere visitate tutto l’anno ma in estate raggiunge il massimo ed ha il suo perché con il suo mare e i suoi Panorami, è decantata da moltissimi dipinti e canzoni.

Piazza Tasso e Corso Italia

piazza-tasso

Dove sorgeva un castello Aragonese nel centro di Sorrento dove in memoria di T. Tasso sorge una piazza e un monumento a lui intestati, nella stessa piazza c’è anche il monumento in onore del patrono della città Sant’Antonino Abate ed è proprio da questa piazza che nasce la via dello shopping sorrentino corso Italia corso-italia-transito-stop-orari-3219748.660x368 dove arrivano tantissime strette stradine e puoi gustare in uno dei tantissimi locali il piatto del luogo gli gnocchi alla sorrentina o la pizza e dove a Natale si può assistere alle celebrazioni del tradizionali.

Villa Comunale

77880__villa_comunale Mare

Sorge sulle terre dei frati francescani il punto di maggior rilievo è sicuramente il suo panorama su Sorrento e tutto il golfo è stata realizzata alla fine dell’ottocento, da qui si arriva al mare godendosi tutto il percorso e respirare la brezza marina a piedi ma è disponibile anche un’ascensore per chi non può o non vuole camminare.

Museo Correale

unnamed

Il museo è articolato in 24 stanze in cui si trovano arredamenti del secolo XVII – XVIII,  reperti reperti greci romani medievali manifatture su porcellane orologi Oltre ad alcune delle opere di T. Tasso ed è circondata da un giardino e la terrazza belvedere album-di-default-3258625.660x368a picco sul golfo da dove si può ammirare anche il Vesuvio.

Qui nel 700 risiedevano i conti di terranova la famiglia Correale.

Per informazioni approfondite sul museo clicca qui il mio intento è quello di indicarti i luoghi da visitare con piccoli anticipi non svelarti le sorprese.

Duomo di San Filippo e San Giacomo

duomo_filippo_giacomo

Si trova nel centro storico per la sua struttura e il campanile con l’orologio in ceramica si rende imponente per tutto il corso, il suo restauro termino negli anni 20, l’interno in stile barocco e le sue opere di elevato valore la rendono veramente sublime un’opera che non devi assolutamente perderti se vuoi saperne di più clicca qui.

Chiostro di San Francesco chiostro di san francesco

Questo merita un primario posto a Sorrento per essere uno dei monumenti più antichi è ubicato a ridosso della villa Comunale e della chiesa di San Francesco, praticamente nel centro storico a pochi metri da dove nacque Torquato Tasso, poeta simbolo del luogo, la sua architettura la rende unica per quel misto di stile che va dal trecento in avanti ed ingloba resti di materiali dei vari insediamenti e da templi pagani ha rivestito ruolo primario di questa città sia per la vita amministrativa che per la religiosità storica di questo posto, per saperne di più clicca qui.

Basilica di Sant’Antonino Abate

2994-00

Opera dell’XI secolo e patrono della città è la chiesa più frequentata del posto al suo interno sorge una statua del Santo interamente in argento tra le opere spiccano ai lati due tele che raffigurano la liberazione dalla peste e l’assedio di Sorrento in loco nella cripta è conservato un crocefisso che in caso di gravi calamità veniva portato in processione. Da visitare assolutamente, se vuoi saperne di più clicca qui.

Villa Fiorentino

fondazione-sorrento

Villa degli anni trenta costruita dai coniugi Fiorentino sia per utilizzarla come propria abitazione che per ricevere i clienti della loro attività commerciale. Oggi viene utilizzata per organizzare eventi culturali e mostre sia all’interno che all’esterno della villa.

Vallone dei mulini

sorrento-vallone-mulini-05-1130x650

La famiglia Correale fece costruire un mulino, che per farlo girare per la macinazione del grano, venivano utilizzate le acque pluviali che si ingrossavano nel canale, questa valle un tempo arrivava fino al mare. Attività in essere fino agli inizi del novecento. Questa valle prima dei Correale era di proprietà dei Tasso.  Si trova nel centro storico ma è inaccessibile bisogna accontentarsi di fotografare il rudere, clicca qui per maggiori informazioni.

Sedile Dominova

sorrento-sedile-dominova

Nel centro storico viene conservato l’unico dei seggi nobiliari che ancora si possono ammirare in Campania, venne costruito tra il 1200-1300 simbolo del potere e della gestione restaurato più volte per mantenere inalterata la sua struttura originaria e il suo prestigio costruito in seguito a lotte tra le famiglie patrizie della città, lotte e sangue che richiesero l’intervento dell’allora vescovo e così si decise di realizzare questo edificio in cui si sarebbero riuniti i nobili del posto della parte occidentale mentre gli altri continuarono a farlo al vecchio sedile di porta, di cui e rimasto solo qualche resto lungo via San Cesareo. Degno di nota il bellissimo affresco rappresentante lo stemma della città.

Bagni della Regina Giovanna

IMG_7301

Fantastica insenatura che da sola basta a far capire la bellezza paesaggistica di questi luoghi per arrivarci devi portarti a Capo di Sorrento ma vista la notevole difficoltà per trovare posto auto, praticamente è quasi impossibile dato che ne è presente uno prima del tratto a piedi è consigliabile arrivarci in autobus.

Tra le insenature della costiera Sorrentina questa ha lo scettro della più bella e intrigante per bellezza storia e leggenda, si dice che la Regina Giovanna D’angiò trascorreva qui i suoi momenti di piacere e vista la discrezione e l’intimità che consente l’insenatura veniva qui a fare il bagno con i suoi molti amanti.

Mangiare a Sorrento è la cosa più facile visto che la cucina qui è un’arte e che viene  rispettata la qualità dei prodotti sia che si vada in ristoranti stellati o semplici trattorie come già menzionati nell’articolo ovunque puoi gustare gli gnocchi alla sorrentina vera e propria leggenda del posto cannelloni alla ricotta i gamberi fritti o saltati polpo e senza dimenticare la pizza che da queste parti è leggenda per i suoi agrumeti il mitico limoncello o sorbetto i suoi latticini l’olio che ha il marchio DOP praticamente è di origine protetta provolone del monaco di Sorrento il suo requisito principale è che viene prodotto per il 20% di latte delle mucche di Agerola. Praticamente mangiare bene qui è la routine.

Per il gli alloggi per il pernottamento non hai che l’imbarazzo della scelta devi solo scegliere e decidere la somma da spendere il più rinomato per il suo posizionamento e panorama è sicuramente hotel belvedere ma ce ne sono veramente molti e di tutti i prezzi.

Per chi volesse trascorrere giorni in più si fa presente che a pochi minuti c’è la costiera Amalfitana zona davvero bellissima dove si può andare a Capri, Positano, Amalfi, il sentiero degli Dei, Punta Campanella, Nerano, Baia di Leranto praticamente si può rimanere qui e visitare posti nuovi  tutti i giorni della stagione ma questi sono altri luoghi che ti farò visitare in futuri articoli per la scelta delle tue vacanze.

Se hai gradito l’articolo iscriviti e clicca mi piace, iscriviti anche al mio canale YouTube, puoi seguirmi anche su FacebookInstagram, Twitter, dove potrai trovare tutte le novità degli articoli e video pubblicati.

Se non hai trovato quello che cerchi, se hai consigli per migliorare il sito o correzioni riguardo l’articolo, scrivimi cliccando in basso a destra sui contatti provvederò prima possibile a risponderti e alle correzioni.

Grazie di continuare a seguirmi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: