Viaggi

Capri

Finalmente siamo usciti, speriamo definitivamente anche se non è quello che ci fanno capire, da quella che è stata una delle catastrofi più gravi avute nel nostro paese dal dopoguerra, la pandemia del Covid-19, grazie al comportamento responsabile della maggior parte degli Italiani, poi che ogni persona si è fatta un’idea diversa delle vicenda fino ad arrivare a pensare a delle strane congetture questa è un’altra storia, l’importante è, anche se  con dei danni da recuperare “economici”  ed altri che non si possono recuperare ma solo cercare di superare “perdita di persone care”,  ne siamo usciti  abbiamo riaperto tutte attività, tranne qualche categoria più a rischio ora in poco tempo torneremo alla normalità, discorso a parte per mascherine razionalizzazione di persone nei locali e la distanza di sicurezza, chi ha subito danni inferiori e se lo può permettere  sta pensando dove passare le vacanze quest’estate cercando di correre meno rischi possibile.

Una cosa è certa, anche se siete stati meno colpiti dalla pandemia ed economicamente vi potete permettere vacanze che per la maggior parte degli Italiani è diventata una meta futura, per aiutare i connazionali meno fortunati ma anche per una sicurezza personale e della propria famiglia, fate le vostre vacanze nel nostro magnifico paese, non per niente è considerato il più bel paese al mondo, si sono di parte ma lo penso.

A tal proposito, se mi stai leggendo probabilmente ti stai domandando dove andare ma non vuoi, responsabilmente e pensando ai tuoi connazionali, allontanarti dal BEL PAESE, uno dei posti che considero tra i più belli e soggiornarci e veramente gradevole sia per le persone che ci vivono sempre cordiali sia per i posti che definire meravigliosi è un eufemismo, a dire il vero queste caratteristiche sono tipiche di tutta la regione Campania, è senza possibilità di essere smentito Capri di cui ti indicherò le cose da vedere dove mangiare e dove alloggiare. Mettiti comodo prenditi del tempo che inizia la tua visita virtuale.

Capri isola della Campania situata nel Golfo di Napoli, difronte alla penisola sorrentina, se vuoi saperne di più clicca qui.

Prima di iniziare a descriverti il luogo ti faccio un regalo clicca qui e stupisci.

Capri, meta del turismo d’elite e glamour, ma ci puoi soggiornare anche senza spendere una fortuna, definita da Pablo Neruda la “ Regina delle rocce” nel suo soggiorno a Procida grazie al film Il Postino di Massimo Troisi, anche se in realtà soggiornò a Capri molto tempo dopo che dovette scappare dal suo paese di origine il Cile perché contrario al regime comunista del paese.

Al primo posto nella lista delle cose che se vai a Capri non puoi assolutamente perderti c’è la grotta più famosa al mondo

La grotta azzurra

Grotta-Azzurra-Capri

Come arrivi a marina piccola e sbarchi le indicazioni per le barche che effettuano il tour  alla grotta sono molte e ben visibili, con la scelta del giro dell’isola con sosta alla grotta o direttamente alla grotta,  anche se devi attendere per il tuo turno e che devi portarti su imbarcazioni più piccole, i gozzi, per l’entrata alla grotta Capri_grottaa la oltre all’emozione che proverai nel vedere uno splendore di questa grandezza  la simpatia e i canti di chi ti accompagna, se ne vuoi un’assaggio clicca qui, per la tua visita all’interno ne vale sicuramente l’attesa per la visione di questo splendido scenario tutelato anche dal ministero dei beni culturali.

gratuito con l’iscrizione a :

I faraglioni di Capri 

Capri_faraglioni

Uno dei simboli di capri queste tre massi rocciosi, il più alto misura 109 m, li puoi raggiungere in barca al largo della costa di capri, su cui venivano accesi dei fuochi per indicare la rotta dei naviganti. quello al centro ha una grotta naturale che viene attraversata dalle imbarcazioni.

L’unico collegato alla terraferma è Saetta che è anche il più alto poi che quello con l’attraversamento di circa 60 m Stella e per ultimo Scopolo dove vivono gli unici esemplari di lucertola azzurra, se vuoi rendere omaggio ai guardiani dell’isola, con una foto i punti migliori da cui riprenderli sono il Belvedere di Punta Tragara – I giardini di Augusto – Marina Piccola . Se vuoi saperne di più clicca qui

La piazzetta di Capri

Foto Piazzetta di Capri

Prima di avventurarti tra vicoli e stradine di Capri è d’obbligo una fermata in Piazza Umberto I°, per un caffè un aperitivo qualche foto uno sguardo al panorama e anche perché è il cuore mondano di Capri dove si mescolano tutti dai turisti fino ai personaggi mondiali ed anche da dove partono o arrivano tutte le vie principali compresa la via dello shopping a Capri la famosissima di delle Camerelle, dove si trovi tutti i principali marchi della boutique internazionale.

Mare

Via Camerelle

Capri_camerelle

Ti ho parlato della via dello shopping come non andarci anche se per la maggior parte di noi semplici mortali i prezzi sono inaccessibili ma il solo passeggiare per questa via e notare la pulizia l’ordine e la bellezza e compostezza dei negozi non lascia indifferente nessuno delle migliaia di turisti che vanno sull’isola giornalmente.

Giro di Capri in Barca

Capri

Uno dei modi che hai per goderti Capri è sicuramente il giro dell’isola, offerto dalle tante compagnie che che affollano il porto di Marina Grande quindi con partenze a tutte le ore, navigazione condivisa con altre persone e che puoi scegliere come già detto con visita o meno alla Grotta Azzurra, Comunque il biglietto per la Grotta lo dovrai pagare separatamente se vuoi visitarla altrimenti resti sulla nave in attesa di chi la visita.

 In questo giro della frastagliata costa dell’isola tutti i posti e le baie più belle dell’isola come i Faraglioni, villa Jovis, passando per Marina Piccola dove vedrai insenature grotte e baie come la Grotta Verde con i riflessi color Smeraldo fino passando davanti al grandissimo faro e vedrai vegetazione e rocce nella parte più nascosta dove tra l’altro si trova la Grotta Azzurra.

Belvedere Tragara

Capri_Tragara

Questo è uno dei panorami migliori di Capri, per arrivarci dovrai solo proseguire dopo via delle Camerelle, la vista dei Faraglioni talmente ravvicinata che ti sembrerà di toccarli, poi Monte Solaro, le case sui pendii, la Baia di Marina Piccola, e la strada con circa 800 gradini che porta all’arco naturale e Pizzolungo e la villa di C. Malaparte.

Monte Solaro

Capri_montesolaro

La cima più alta di tutta l’isola per arrivarci puoi prendere la seggiovia a Anacapri in piazza Vittoria, o a piedi passando per uno dei sentieri della Villa San Michele all’arrivo ti ritrovi quasi a 600 metri sul livello del mare riesci a vedere i Faraglioni il Golfo di Napoli il Golfo di Salerno e l’isola di Ischia.

Giardini di Augusto

Capri_giardiniAugusto

Iniziati nel XX° dall’industriale tedesco Friedrich Alfred Krupp, che acquisto diverse proprietà sull’isola con l’intento di realizzare una villa, mai costruita, nominati dall’amministrazione comunale in onore dell’imperatore erano conosciuti come i giardini di krupp, se vuoi saperne di più clicca qui, è preferibili visitarli mattina o sera quando l’affluenza dei turisti cala, luogo indicato per avere una foto con lo sfondo dei Faraglioni, e la visuale tutta tornanti della via Krupp via sempre chiusa quin solo da ammirare.

Chiesa di Santo Stefano

Capri_csstefano

La Parrocchia più grande di Capri, al cui interno c’è la statua si San Costanzo protettore dell’isola, costruita per recuperare il convento benedettino dall’architetto Francesco Antonio Picchiatti, del convento resta solo il campanile sulla piazzetta, se vuoi saperne di più clicca qui, è la regina della piazzetta con il suo portone centrale con finti riquadri di marmo e i due laterali dove sono presenti due nicchie con santi e il finestrone centrale.

Cimitero Acattolico

Capri_cimiteroAcattolico

La testimonianza del rispetto dei cittadini di capri per tutte le culture e religioni, dove sia agli abitanti che ai turisti vengono raccontate le storie immortali di tutti gli stranieri rimasti affascinati da Capri dopo una loro visita sono rimasti per sempre e quindi si rese necessario dare una degna sepoltura ai vari personaggi di diversa religione e tutto questo si sente e si respira in solo posto a Capri nel cimitero Acattolico.

Villa Malaparte

Capri_vmalaparte

Realizzata dallo scrittore Curzio Malaparte dove visse per alcuni anni, la villa è arroccata sulle scogliere di capri sotto solo il mare con le sue varie tonalità di blu a seconda che ci siano o meno scogliere, la villa rappresenta molto lo scrittore con le sue forme spigolose e negli arredi interni ed esterni molto vicini a forme monastiche che esprimono il senso religioso dello grande scrittore, la villa è stata utilizzata per alcune scene di film girati da B. Bardot nel Disprezzo.

Villa Jovis

Capri_vjovis

La principale delle dodici ville, di proprietà dell’imperatore Tiberio a Capri, affaccia sia sul Golfo di Napoli si vede Ischia Punta Campanella e sul centro di Capri. L’imperatore venne a Capri per lasciare la caotica Roma e da dove amministro per dodici anni l’impero Romano.

Anacapri

anacapri

Il comune più esteso dell’isola dove prendono vita vicoli e vicoletti che portano a piazze e luoghi storici tutti da vedere, si trova a circa quindici minuti dalla più vivace piazzetta di Capri. Da qui parte la seggiovia che porta in cima a Monte Solaro, dove si raggiunge a piedi la Grotta Azzurra o puoi raggiungere Punta Carena e vedere il tramonto del sole sul mare e col suo grande faro, secondo per grandezza in Italia solo a quello di Genova.

Anacapri ha anche una delle chiese più belle del barocco di Napoli, quella di San Michele, dove sul pavimento in maioliche e ritratta la cacciata dal Paradiso di Adamo ed Eva.

Villa San Michele

Anacapri_vsmichele

La villa è situata a 300 m sul livello del mare, realizzata da uno scrittore della Svezia è ormai da anni adibita a museo, con molti reperti dell’epoca romana.

Senza dimenticare poi delle tantissime spiagge o sarebbe meglio dire calette sassose attrezzate e no in tutta capri con dei fondali limpidi trasparenti e coloratissimi.

Cosa mangiare a Capri

Piatto caratteristico del luogo sono i ravioli capresi, impasto di acqua e farina ripieni di parmigiano caciotta fresca e maggiorana condita con pomodoro fresco e basilico piatto che trovi praticamente in qualunque ristorante del posto, Spaghetti di Nerano a base di zucchine e formaggio e la pezzogna diffusissimo pesce del mare di Capri con aglio olio e sughetto di pomodorini altri pesci polipi saraghi dentici totani polipi e gamberetti e l’impepata di cozze come antipasto e per finire prendi anche un bel dolce al limoncello o la torta caprese con cioccolato e mandorle, e l’immancabile limoncello ghiacciato.

Se hai gradito l’articolo iscriviti e clicca mi piace, iscriviti anche al mio canale YouTube, puoi seguirmi anche su FacebookInstagram, Twitter, dove potrai trovare tutte le novità degli articoli e video pubblicati.

Se non hai trovato quello che cerchi, se hai consigli per migliorare il sito o correzioni riguardo l’articolo, scrivimi cliccando in basso a destra sui contatti provvederò prima possibile a risponderti e alle correzioni.

Grazie di continuare a seguirmi

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: